Contare le carte al blackjack

Contare le carte al blackjack


Avete mai visto “Rain Man”, film in cui due fratelli sbancano un casinò grazie alle capacità di uno dei due di contare le carte? O ancora “21”, altra pellicola hollywoodiana basata sulla storia vera di un gruppo di studenti del MIT che aveva sviluppato un sistema eccellente per contare le carte a blackjack?



Blackjack Toplist

CasinoSite Bonus Valutazioni Recensione
1. Bonus Esclusivo €200
Recensione Gioca ora
2. €1600
Recensione Gioca ora
I termini e le condizioni si potrebbero applicare a queste offerte.

Pensate possa accadere anche nella realtà?

Sotto vi sveliamo come sia effettivamente possibile: a volte, vincere è più facile di quel che si possa credere.

Per contare le carte a blackjack bisogna essere dei geni della matematica?

contare le carte al blackjackLa risposta è no: il più diffuso luogo comune sul conteggio delle carte riguarda la credenza che solo persone con le capacità di Rain Man possano contare e memorizzare tutte le carte di un mazzo (e tutte le carte di quattro, sei o persino otto mazzi per volta).

L'errore è comprensibile, ma ben lontano dalla verità: i veri "contatori", infatti, si concentrano solo su certi gruppi di carte, ricordando le carte uscite appartenenti a quei gruppi, in modo da acquisire un'informazione molto importante: nel mazzo sono rimaste più carte alte (le carte “vestite” più i 10) oppure più carte basse come i 3, i 4, i 5 o i 6?

Rispondere correttamente a questa domanda è molto importante perché il vantaggio del banco può essere azzerato o addirittura trasformato in vantaggio per il giocatore se quest’ultimo riuscisse a conoscere la proporzione esistente tra carte alte e basse del mazzo. Nello specifico, un mazzo pieno di carte alte è un bel vantaggio per il giocatore, dato che è più probabile che il banco sballi, mentre il giocatore ha più possibilità di ricevere un blackjack; se, viceversa, il mazzo contiene molte carte basse, il giocatore è svantaggiato perché è più difficile che il banco sballi quando ha una mano compresa tra 12 e 16 e perché le probabilità di ricevere un blackjack diminuiscono.

Quindi, tornando alla domanda di partenza, per contare le carte a blackjack non bisogna essere dei geni della matematica ma, semplicemente, essere giocatori furbi, pazienti e curiosi di imparare nuove strategie.

Vediamo sotto quali.

I termini e le condizioni si potrebbero applicare a queste offerte.

I sistemi di conteggio delle carte

La maggior parte dei sistemi utilizzati per contare le carte al blackjack assegna un valore a un certo tipo di carte (di solito -1 per carte alte e assi e +1 per 2, 3, 4, 5 e 6). Mentre le carte vengono distribuite, il contatore aggiorna il conteggio, aggiungendo o sottraendo un punto a seconda del tipo di carta; tutte le altre carte (di solito i 7, gli 8 e i 9) valgono zero e vengono ignorate.

Ricordatevi di non interrompere il conteggio fino a quando tutto il mazzo è stato distribuito.

Terminata questa operazione, arriva il momento in cui è possibile comprendere se il giocatore può godere di un vantaggio o meno. Se il conteggio arriva a +10, significa che nel mazzo non ci sono più molte altre carte basse, mentre ci sono ancora molti dieci e molti assi (ottimo per il giocatore); un conteggio di -8, viceversa, sta a significare che nel mazzo non ci sono più molte altre carte alte, ma molte carte basse (e questa non è una buona notizia per il giocatore).

Il metodo che vi abbiamo illustrato sopra è quello che sta alla base dei metodi più popolari come l'Hi-Lo, l'Hi Opt I e il KO. Ci sono poi anche sistemi più complessi come l'Omega II, l'Hi Opt II e lo Zen Count, che richiedono molte più variabili dei sistemi più semplici.

Se, a questo punto, vi state chiedendo quale sistema per contare le carte al blackjack vi convenga utilizzare, vi diciamo che non esiste una risposta univoca: dipende da persona a persona, dal vostro grado di conoscenza del gioco, da dove giocate, per quanto tempo giocate e soprattutto dalla versione del blackjack con cui vi state cimentando. In generale, consigliamo ai principianti di utilizzare il KO e il Hi-Lo poiché sono i sistemi più semplici; poi, una volta padroneggiati questi, si potrà passare ai sistemi più avanzati.

I vantaggi per i giocatori

Come ormai avrete capito, facendo molta pratica chiunque può imparare a contare le carte al blackjack. Per quanto riguarda il vantaggio che si può guadagnare contando, possiamo affermare che esso si attesti tra l’1 e il 3% a seconda del tipo di gioco e delle regole del blackjack utilizzate. Questa percentuale potrebbe non sembrare granché, ma nel lungo periodo vi assicuriamo che può fare la differenza.

Bubble Come rendere efficace il conteggio delle carte:

 

Arrow Imparate la strategia di base del blackjack;

Arrow All’inizio, contate le carte utilizzando i sistemi più semplici;

Arrow Memorizzate i valori da assegnare alle carte;

Arrow Decidete l’importo della scommessa in base al valore della somma delle carte.

Contare le carte al blackjack è legale?

conteggio delle carte2La questione della legalità, riguardo al conteggio delle carte, è un argomento abbastanza ricorrente nell'ambiente dei casinò tanto che, talvolta, ha addirittura assunto i contorni di “leggenda”.

È quindi importante chiarire che fin quando i giocatori, per contare le carte al blackjack, utilizzano solo il proprio cervello senza l’aiuto di strumenti elettronici, non compiono nulla di illegale: non esiste alcuna legge o regola del blackjack che impedisca di contare le carte. In ogni caso i casinò cercano di individuare i contatori di carte per allontanarli dal tavolo. Con quale motivazione? Con una molto semplice: poiché i casinò sono proprietà privata, i loro proprietari o gestori hanno il diritto di chiedere i giocatori di andarsene. Nella maggior parte dei casi è molto semplice, per i casinò, individuare i contatori poiché essi devono variare in maniera significativa la dimensione delle loro puntate quando il conteggio va a loro favore. A questo punto per i casinò è facile capire che quel giocatore sta contando le carte, dato che le case da gioco al giorno d'oggi sono provviste di software che analizzano le giocate al blackjack, riuscendo persino a identificare che tipo di sistema di conteggio si sta utilizzando.

Come dimostrato dal famoso team di contatori di carte del MIT, i contatori di successo devono avere una serie di abilità che vanno oltre il mero conteggio, dato che è solo questione di tempo prima che un singolo contatore venga individuato dal casinò e gli venga impedito di giocare ancora.

Ma giocando in team – e utilizzando qualche altro diversivo elaborato per nascondere l'apparenza – i contatori di carte possono evitare più facilmente di essere scoperti. Giocare – e contare – in gruppo aiuta anche a minimizzare l'inevitabile varianza delle strisce vincenti e perdenti.

Contrariamente a quanto si crede, infatti, il conteggio delle carte dice solamente quando le probabilità sono a favore del giocatore, ma non garantisce una vincita. Per questo motivo capiteranno sempre delle strisce perdenti, più o meno lunghe: giocando in gruppo è possibile superarle senza troppi danni.

Se invece vorrete mettere il gioco le vostre abilità per contare le carte al blackjack nei casinò online, non incontrerete nessuna di queste problematiche.

Qualunque sia la vostra decisione, a noi non resta che augurare buon conteggio, buon divertimento e – last but not least – buone vincite!