Due Arresti per Riciclaggio nei Casino Live

Due Arresti per Riciclaggio nei Casino Live

Scritto il 22/02/11 - da Morganti, Ana Notizie

Due operai italiani sono stati denunciati a piede libero dalla Guardia di Finanza di Cuneo per truffa ai danni dei casinò di Sanremo e Saint Vincent.

Spesso, quando in Italia succedono crimini di ogni genere, parte la caccia allo straniero o all'immigrato. Luoghi comuni, che vengono smentiti dalle stesse notizie di cronaca. Come quelle che arrivano dal Piemonte, dove due operai italiani sono stati denunciati per aver tentato di truffare due famosi casinò italiani, quello di Sanremo e quello di Saint Vincent.

Il reato contestato è quello di riciclaggio: stavano infatti provando a ripulire denaro per un valore di 500mila euro quando hanno suscitato i sospetti degli operatori dei casinò. Si stanno ancora cercando altri complici, perché per le autorità non è ben chiaro se i due uomini abbiano operato da soli oppure se fossero aiutati da altre persone.

I due operai, entrambi residenti nel cuneese, si sono recati nei casinò di Sanremo e Saint Vincent per riciclare il denaro in maniera molto semplice: cambiando assegni girati in chip, e poi riconvertendoli nuovamente in denaro contante.

È stato proprio il comportamento particolare di uno dei due uomini ad insospettire il personale di una delle case da gioco, che si è rivolto alla polizia: l’impiegato del  casinò aveva infatti notato alcune azioni sospette da parte di uno dei due uomini che,  dopo aver cambiato gli assegni, girava tra i tavoli senza effettuare alcuna puntata. Il tutto per poi tornare poi dal suo complice e consegnargli l'intera somma.

Gli assegni utilizzati, provenivano da una grossa ditta torinese che si occupa di commercio all’ingrosso del settore informatico ed erano proventi derivanti da una imponente frode dell’IVA. Non è il primo caso del genere riscontrato in un casinò (in Italia, ma anche nel resto dell'Europa e del Mondo) e probabilmente non sarà l'ultimo.

Tuttavia, le sale da gioco terrestri italiane hanno dimostrato di essere dotato di personale attento e vigile, capace di individuare e segnalare prontamente ogni tipo di attività sospetta.

La sicurezza dei casinò online

Il rischio di riciclaggio di denaro nel settore del gioco è molto elevato: proprio per evitare tentativi di questo genere e altri comportamenti illeciti, i casinò online sono molto organizzati. I giochi su internet accettano solo alcune tipologie di pagamento e non è possibile utilizzare degli assegni girati per depositare soldi.

In più vengono poste delle limitazioni, sia nei tempi che nelle modalità, per ritirare denaro dal proprio conto. Questo serve a garantire che tutte le giocate vengano effettuate nel massimo della legalità, in un ambiente sicuro e protetto, proprio come impongono le norme studiate dall'Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato.

Questo non significa assolutamente che i quattro casinò terrestri italiani siano un covo di malfattori e malviventi, tutt'altro. Semplicemente, è più difficile controllare il flusso di denaro se questo viene utilizzato in contanti, o se vengono cambiati degli assegni e poi nessuno in realtà si siede al tavolo per giocare.