Probabilità nella Roulette

Probabilità nella Roulette


La roulette è uno dei giochi da casinò più famosi al mondo, forse quello universalmente più conosciuto e senza dubbio uno dei più amati.



Probabilità nella Roulette

probabilita nella roulette3La roulette è uno dei giochi da casinò più famosi al mondo, forse quello universalmente più conosciuto e senza dubbio uno dei più amati.

Lo sappiamo tutti: la mitica ruota – rispetto ad altri giochi in cui c’è un po’ più di spazio per la strategia – è basata soprattutto sulla fortuna. Molti appassionati amano dire che “la roulette non ha memoria”.

Se è vero, infatti, che ci sono molti gamblers che amano “giocare strategicamente” a blackjack o a poker, è vero anche che ce ne sono moltissimi altri che intendono il gioco d’azzardo come relax e riposo e, per questo, prediligono la roulette, meno complessa.

La probabilità nella roulette è diversa dalla probabilità che si ha in altri giochi d'azzardo, quali ad esempio le carte: nella roulette, a ogni lancio la pallina ha la stessa probabilità di finire in ognuna delle caselle. Ogni giro di roulette è un incognita e il risultato non è mai determinato dal giro precedente. Tornando invece all’esempio delle carte, nel blackjack c'è un numero finito di carte nel sabot e con il trascorrere del gioco le carte che escono non vengono utilizzate più fino alla seguente smazzata. Cosa significa questo? Semplicemente vuol dire che a ogni giro la probabilità di uscita delle carte rimanenti cambia. E questo è il motivo per cui a blackjack è possibile avere un vantaggio tenendo il conto delle carte.

Vediamo allora di seguito quali sono le probabilità nella roulette.

È tutta solo questione di fortuna?

Stante queste premesse, possiamo arrivare a dire che nella roulette tutto si fonda sul caso? Non proprio.

È bene ricordare che questo gioco è stato oggetto di studio da parte di diversi scienziati, tra i quali si ricordano gli Eudamons, un gruppo di giovani fisici attivo verso la fine degli anni Settanta. Vi sono poi giocatori i quali, attraverso un'attenta e meticolosa opera di osservazione, riescono a capire e a sfruttare a loro favore le anomalie tecniche che presentavano le roulette dei casinò.

Le diverse tipologie di roulette: americana ed europea

Esistono due varianti principali di roulette online: quella americana e quella europea. In realtà, la differenza è una sola: mentre nella versione europea della roulette c’è un solo zero, in quella americana c’è anche il cosiddetto “doppio zero”. Quindi, nel primo caso i numeri totali sono 37, nel secondo sono 38. Probabilmente la parte più importante che precede la scelta di una strategia di gioco online è la decisione che riguarda la tipologia di ruota con cui giocare. La realtà è molto semplice: il doppio zero diminuisce le vostre possibilità di vincere. Il casinò costruisce il suo vantaggio pagando gli odds come se lo 0 e lo 00 non esistessero. Dunque sono questi due numeri aggiuntivi a contribuire in maniera importante al guadagno alla sala. Raddoppiando i numeri extra, il casinò riesce quasi a raddoppiare il proprio vantaggio sul giocatore. Dal vivo si è “costretti” a utilizzare la variante di roulette della sala in cui si gioca; online però, la possibilità di scelta è quasi illimitata: conviene pertanto prediligere le versioni senza il doppio zero, per aumentare le proprie probabilità nella roulette.

Probabilità nella roulette e pagamenti

Conteggiare la probabilità che esca rosso o nero, in un giro di ruota, è abbastanza semplice (18 diviso 37 fa 0,4864, cioè 48,64%); anche computare la percentuale di uscita di una terzina o di altri tipi di puntate è piuttosto semplice (3 diviso 37 fa 0,081, cioè 8,1%). Vediamo sotto qualche esempio.

Tipo di puntata
Probabilità di vincita
Rosso o nero

48.64%

Colonna o dozzina 32.43%
Sestina 16.21%
Carré 10.81%
Terzina 8.10%
Cavallo 5.40%
Un numero pieno 2.70%

La questione diventa più complicata se i giri sono più di uno e magari anche con puntate differenti. Il suggerimento per questo tipo di calcoli consiste nel calcolare la probabilità di vincita per ogni giro e poi moltiplicare (non sommare) questi risultati tra di loro. Esempio: che probabilità abbiamo che esca 6 volte lo stesso colore di fila?
P = (18/37) x (18/37) x (18/37) x (18/37) x (18/37) x (18/37) = 0,0132 = 1,32% (cioè 18 diviso 37, per 6 volte) 

L’aiuto della…fisica!

Sì, stiamo scomodando addirittura la fisica: uno studio recente da parte di due ricercatori cinesi ha dimostrato infatti che, utilizzando alcune tecniche della meccanica classica per monitorare il moto della pallina, si possono aumentare le probabilità di vincita nella roulette. Ma Small e Tse – questi i nomi dei due studiosi –non sono stati né i primi né gli ultimi: il già citato Eudaemons, gruppo di dottorandi dell'Università della California, negli anni Settanta costruì un piccolo computer per vincere alla roulette ed effettivamente riuscirono a vincere circa 10 mila dollari. Abbandonato il gioco d'azzardo, questi giovani scienziati iniziarono ad applicare le leggi del caos ai mercati finanziari, settore decisamente proficuo. E non sono mancati nemmeno studiosi o giocatori che hanno messo in campo le proprie conoscenze matematico-scientifiche per orchestrare truffe ai danni dei casinò.

Il vantaggio del banco e le probabilità eque

probabilita nella roulette online2Due sono i concetti fondamentali di cui tener conto quando si parla di probabilità nella roulette.

Il primo riguarda il fatto che il banco ha sempre un vantaggio matematico che corrisponde al 2,7%. Nella roulette americana, tale vantaggio sale e diventa pari al 5,26%. Qualsiasi tipo di puntata si effettui alla roulette e qualsiasi ammontare si decida di investire, il banco avrà sempre questo vantaggio. Tuttavia, ricordatevi sempre che questo beneficio non implica che il croupier vincerà sempre, ma soltanto che avrà più possibilità di realizzare un profitto rispetto al giocatore.

Il secondo concetto da ricordare è il seguente: tutte le 37 caselle della ruota, zero incluso, hanno le stesse possibilità di uscire. Magari qualcuno di voi potrà avere un suo numero fortunato che giocherà più frequentemente credendo in una qualche forma di cabala; la realtà è che questo numero ha la stessa probabilità di uscire di un altro. Anche quando nelle ultime puntate un numero è uscito molte volte di seguito, questo non implica che al prossimo giro lo stesso numero avrà meno chances di uscire rispetto agli altri (che magari non escono da molto tempo) perché, come abbiamo detto all’inizio, “la roulette non ha memoria”. Per esempio, qualora uscisse 5 volte di seguito lo zero, al prossimo giro la pallina avrebbe la stessa possibilità di fermarsi sullo zero, così come su un qualsiasi altro numero.

Ricordatevi inoltre che, come abbiamo visto, la roulette europea è molto più conveniente di quella americana. Per esempio, le probabilità più sfavorevoli sono quelle che si hanno nel caso delle scommesse sui primi cinque numeri (“Five Number Bet” o “Basket Bet”), che si possono realizzare solo nella versione americana della roulette, dal momento che essa prevede il doppio zero (0, 00, 1, 2 e 3). Il vantaggio della casa per questa scommessa è addirittura del 7,89%!

Conclusioni

Non dobbiamo dimenticare che la scienza, la matematica, la fisica, applicate alla roulette, non possono darci alcuna certezza, ma “solo” delle risposte relativamente a un certo grado di probabilità che certe situazioni si verifichino. Perché la roulette è pur sempre un gioco di fortuna e nessuno ha la ricetta per vincere, nemmeno gli scienziati.

Ora non ci resta davvero che augurarvi una puntata vincente prima del fatidico "rien ne va plus"!