Niente Google Glasses nei casinò di Las Vegas

Niente Google Glasses nei casinò di Las Vegas

Scritto il 17/04/13 - da Giovanni Angioni Notizie

Gli occhiali intelligenti del colosso di Mountain View saranno proibiti nelle sale da gioco e non solo.

Con la tecnologia che fa passi da gigante praticamente ogni giorno, i casinò hanno il loro bel daffare a monitorare costantemente i nuovi prodotti che potrebbero in qualche modo interferire con i loro affari.

"L'occhio del cielo" (come vengono chiamate le telecamere posizionate sul soffitto) e il personale non smettono mai di andare a caccia di dispositivi elettronici che potrebbero causare un danno (economico, naturalmente) alla sala da gioco.

Molti di questi strumenti, come ad esempio le macchine fotografiche digitali e le fotocamere dei cellulari, sono già banditi da alcune aree dei casinò di Las Vegas, per prevenire casi di conteggio delle carte o altre tipologie di cheating. Provate a usare il vostro smartphone per scattare una foto durante una partita di dadi o roulette, e verrete immediatamente 'ammoniti'.

O direttamente allontanati dalla sala.

Le case da gioco corrono ai ripari

Ecco perché l'ultimo dispositivo che con ogni probabilità finirà nella lista nera dei casinò di Las Vegas sono i Google Glass. L'ultima invenzione di Google, secondo quanto riporta NBC News, è un tipo di occhiali che permette a chi li indossa di intraprendere numerose azioni, come ad esempio registrare video o scattare fotografie.

"Scattare fotografie non è una pratica ben vista, e il personale di servizio chiede sempre che tale attività non venga perpetrata, per rispetto della privacy. Questo nuovo prodotto non rappresenta per noi una nuova sfida, perché sono anni che girano telecamere minuscole, della misura di un rossetto", ha dichiarato un addetto stampa della MGM Resorts International.

Chi bazzica l'ambiente dei casinò sa benissimo come ci siano certe restrizioni in termini di strumenti tecnologici e i Google Glass si inseriscono perfettamente in questa categoria di oggetti 'attenzionati'.

La novità del colosso di Mountain View è ancora in fase di test e dovrebbe arrivare sul mercato entro la fine dell'anno.

Ma non solo i casinò potrebbero bandire i Google Glass. Anche la Regal Entertainment (tra le catene di sale cinematografiche più grandi degli Stati Uniti) si è espressa sulle stesse posizioni dell'MGM Resorts International, dichiarando di aver già vietato l'utilizzo dei Google Glass - dato che hanno le stesse funzioni di una videocamera.

Non per questioni di copyright, bensì di privacy, pure il Sapphire Club di Las Vegas ha posto il veto sugli occhiali intelligenti di casa Google: "Nel nostro club non permettiamo di riprendere nulla, principalmente perché teniamo alla privacy dei nostri clienti". Quattrocchi avvisato, mezzo salvato.