Mondadori Entra nel Gioco Online

Mondadori Entra nel Gioco Online

Scritto il 12/04/11 - da Morganti, Ana Notizie

Il gruppo Mondadori S.p.A., ha definito un accordo con Fun Gaming S.r.l., facente capo all’imprenditore Marco Bassetti, presidente e amministratore delegato della Endemol, per la creazione di una nuova società, che si occuperà di giochi online.

Il gruppo Mondadori S.p.A., ha definito un accordo con Fun Gaming S.r.l., facente capo all’imprenditore Marco Bassetti, presidente e amministratore delegato della Endemol, per la creazione di una nuova società, che si occuperà di giochi online.

L'accordo

Il gruppo editoriale di Segrate controllerà al 70% la newco, mentre alla Fun Gaming verrà attribuito il 30%. L’accordo, conclusosi il 7 aprile, prevede un investimento iniziale di 1,2 milioni di euro ed è finalizzato all’esercizio di giochi online che abbiano temi affini al pubblico cui si rivolge la casa editrice con le sue pubblicazioni.

Nel comunicato stampa si legge infatti che le attività “sono finalizzate all’esercizio di giochi online coerenti con i target e le community che fanno riferimento al portafoglio editoriale del Gruppo Mondadori”.

Gli analisti della banca d’investimento Equita SIM, ritengono che il capitale investito sia troppo limitato, ma il mercato, già il giorno successivo all’annuncio dell’accordo, ha premiato la Mondadori che, dopo un calo di oltre 2,5% è risalita con un aumento del 1,51%.

Adesso si aspetta solamente la concessione della licenza da parte dei Monopoli di Stato, in conformità con il bando (pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale Italiana del 10 marzo 2011), per l’avvio dell’attività nel settore dei giochi online e che prevede l’affidamento di 200 nuove licenze.

Azioni in rialzo

La Mondadori, dopo i minimi estivi, la scorsa settimana ha riattivato in borsa il trend in rialzo, le quotazioni prossimamente dovranno mirare a rialzi tra 3,15 euro e 3,70 euro; importante è per adesso la resistenza al pull back di 2,80 euro ed il superamento delle quotazioni dei 2,90 euro.

Difficile dire che cosa può significare l'ingresso di  un gruppo del genere nel settore del gioco online. Sicuramente Mondadori porta un nome riconosciuto a livello nazionale, cosa che magari altri operatori del settore non hanno potuto sbandierare agli italiani, in fase di ingresso sul mercato.

Chi vivrà vedrà

Certo è che stiamo parlando di un'azienda che di tutto si è occupata, fino ad ora, fuorché di blackjack, roulette e video poker. Potrebbe essere un crack come potrebbe invece risultare un'iniziativa da dimenticare, molto dipenderà da quanto Mondadori vorrà credere nel progetto e dalla risposta immediata del grande pubblico.

Già il fatto degli analisti che pensano che l'investimento iniziale sia troppo limitato non è un buon segno. Vero è che il mercato dei giochi online è stato regolamentato di recente, ma ci sono aziende che si sono mosse in netto anticipo rispetto a Mondadori, che hanno investito di più e soprattutto che possono contare su un know-how che arriva da precedenti esperienze avute con le piattaforme cosiddette .com.