Le WSOP Sono Arrivate ai November Nine

Le WSOP Sono Arrivate ai November Nine

Scritto il 18/07/13 - da Giovanni Angioni Notizie

Tempo di bilanci a Las Vegas, ora che il Main delle WSOP è passato da 6.000 a 9 giocatori

Stabilito il final table del Main Event della 44esima edizione delle World Series Of Poker, i mitici November Nine si sono dati appuntamento al 4 novembre per contendersi il braccialetto più ambito e soprattutto una prima moneta da quasi otto milioni e mezzo di dollari.

Dopo aver visto Filippo Candio sedersi a quel tavolo, anche quest’anno i colori azzurri sono andati vicinissimi all’obiettivo di entrare nuovamente nella storia del poker mondiale.

Sergio Castelluccio si è reso protagonista di un grandioso torneo abbandonando la sfida in quattordicesima posizione, quando il traguardo era ormai a un passo. Per il nostro connazionale un “premio di consolazione” del valore di 451.398 dollari dopo essersi lasciato alle spalle oltre 6.300 iscritti.

I magnifici nove: ecco chi sono

Tra i giocatori che si rincontreranno al Rio tra poco più di quattro mesi ci saranno cinque pro statunitensi, un israeliano, un canadese, un francese e un olandese. Andiamo ad esaminare i loro profili:

Sylvain Loosli – Seat 1 – 19.600.000 chips
Al posto numero 1 troviamo un 26enne francese, originario di Tolosa, laureato in economia. Loosli è un fortissimo giocatore online specializzato nel cash game dove ha vinto finora più di un milione di dollari.

Michiel Brummelhuis – Seat 2 – 11.275.000 chips
Il primo olandese  della storia a centrare il final table di un main event. È un 32enne di Amsterdam che potrà festeggiare l’arrivo del primo figlio con il traguardo pokeristico più importante della sua carriera. Brummelhuis vanta sette piazzamenti a premi nelle WSOP per un totale di 174.100 dollari vinti.

Marc Newhouse – Seat 3 – 7.350.000 chips
Ecco il “quasi” più short del tavolo, ventottenne del North Carolina che vive a Los Angeles. Nel 2006 ha vinto una tappa del WPT ad Atlantic City, il Borgata Poker Open, portando a casa la bellezza di un milione e mezzo di dollari. Da quell’anno ha sempre giocato il Main e vanta vincite WSOP per circa 152.000 dollari.

Ryan Riess – Seat 4 – 25.875.000 chips
Il più giovane del tavolo, ha 23 anni e dopo essersi laureato in economia si è trasferito a Las Vegas per diventare un professionista. È un regular del circuito WSOP dove vanta ben 10 piazzamenti, il più importante dei quali nell’evento Horseshoe Hammond a Chicago, dove ha chiuso al secondo posto incassando un assegno da 239.000 dollari.

Amir Lehavot – Seat 5 – 29.700.000 chips
Laureato in ingegneria, il 38enne israeliano nel 2011 è stato incoronato campione del mondo vincendo il braccialetto nell’evento 10.000$ Pot Limit Omaha Championship. In carriera vanta vincite per oltre 1,5 milioni di dollari.

Marc McLaughlin – Seat 6 – 26.525.000 chips
Il 25enne di Montreal è uno specialista del Main Event, con alle spalle già cinque piazzamenti. Nel 2009 ha chiuso al 30esimo posto e due anni più tardi si è arreso in 86esima posizione. Ha collezionato vincite per 640.000 dollari.

JC Tran – Seat 7 – 38.000.000 chips
Ecco il professionista più decorato, nonché chipleader del final table. Il 36enne di Sacramento vanta ben 44 piazzamenti WSOP e la bellezza di due braccialetti, il tutto per un totale di 8,3 milioni di dollari vinti in carriera.

David Benefield – Seat 8 – 6.375.000 chips
Online è una vera macchina da guerra, specialista del cash game high stake dove con il nick “Raptor” ha vinto più di 5 milioni di dollari. Si siederà come più short del tavolo dopo aver collezionato 12 bandierine nelle World Series.

Jay Farber – Seat 9 – 25.975.000 chips
Lo “sconosciuto” tra i november nine. Ha ventotto anni,  vive a Las Vegas ed è l’unico dilettante al tavolo. Sara lui la vera mina vagante??...

…lo scopriremo il 4 novembre!