Il sistema Fibonacci per la Roulette


Il sistema Fibonacci è un sistema a progressione negativa. Giocare usando questo sistema porta con sé un rischio più alto di altri sistemi e può essere usata soltanto in quei giochi che pagano alla pari come roulette, blackjack o dadi online.



1 - 1 - 2 - 3 - 5 - 8 - 13 - 21 - 34 - 55 - 89 - 233 – 275: numeri apparentemente casuali che, in realtà, hanno molto da dirci. Da dove deriva questa successione? Chi ne è l’artefice? Cosa c’entra con il gioco della roulette?

Proviamo a rispondere di seguito a tutte queste domande, partendo da molti secoli fa.

Sì, perché fu Leonardo Pisano detto il Fibonacci (1175-1250) a individuare questa serie numerica per la prima volta nel 1202, per dare una risposta al seguente quesito: quante coppie di conigli si ottengono in un anno da una sola coppia supponendo che produca ogni mese (tranne il primo) una nuova coppia che a sua volta diventa fertile a partire dal secondo mese? La risposta è 144 coppie di conigli. Come ci arrivò Fibonacci? Calcolando ogni numero successivo come il risultato della somma dei due precedenti: 0, 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13... fino all’infinito.

Fino al XIX° secolo a questa successione numerica non venne data alcune importanza – in fondo, si poteva benissimo vivere senza sapere quante coppie di conigli si ottengono in un anno – finché si scoprì che questa formula può essere applicata, per esempio, nel calcolo delle probabilità, nella sezione aurea e nel triangolo aureo. I numeri di Fibonacci si trovano anche in natura, per esempio nella disposizione delle foglie o ne numero dei petali di fiori, nella musica e nell’architettura. Sono davvero moltissimi i suoi campi di applicazione; e, tra questi, a un certo punto comparve anche il gioco d’azzardo.

La sequenza Fibonacci inoltre, in questi ultimi anni, è ormai nota anche a chi non ha grande esperienza nel mondo del gioco d’azzardo, grazie ai film tratti dai libri del celebre scrittore Dan Brown.

Tornando al gambling, il sistema Fibonacci è tra i più attendibili e sicure tra quelli utilizzati dai giocatori d’azzardo, proprio perché ha delle fondamenta scientifico-matematiche. Non dobbiamo tuttavia mai dimenticare che non esiste il sistema perfetto, in grado di garantire sempre la vittoria, per il semplice fatto che la componente “fortuna” giocherà sempre un ruolo determinante in tutte le tue mani, alla roulette come in ogni altro gioco con cui vi cimenterete.

Come funziona il Sistema Fibonacci

il sistema fibonacciOltre che per la sua funzionalità, il sistema Fibonacci per la roulette è particolarmente apprezzato per la sua semplicità, aspetto che ha contribuito in modo notevole alla sua diffusione a livello mondiale. Non impiegando somme rilevanti, per un giocatore il rischio di far fronte a perdite ingenti è scongiurato; inoltre, adottando il sistema Fibonacci sarà possibile tenere facilmente sotto controllo il proprio budget.

Ogni numero della sequenza Fibonacci è il risultato della somma dei 2 precedenti. Nella roulette, la sequenza Fibonacci permette di avere un sistema di scommessa particolarmente economico se comparato in particolare con il sistema Martingale, ma anche complessivamente più “lento”.

Questo perché l'entità della scommessa cresce in modo contenuto, pur richiedendo – mediamente – un numero di giri maggiore per completare la sequenza.

Vediamo allora cosa succede in caso di vittoria o sconfitta.

Nel primo caso il sistema Fibonacci prevede che non si interrompa la sequenza, come invece avviene nel sistema Martingale. In caso di vittoria, infatti, la procedura prevede che si sottraggano i due numeri precedenti nella sequenza e si scommetta il nuovo numero.

Nel secondo caso, utilizzando il sistema Fibonacci si aumenta la somma scommessa nel round successivo, esattamente come nel sistema Martingale. In questo caso, però, invece che raddoppiare, si segue una precisa successione.

Per raggiungere il massimo risultato con il sistema Fibonacci alla roulette, vi consigliamo di porre la vostra attenzione sulle puntate cosiddette “semplici” come “rosso o nero”, “pari o dispari” e “numeri da 19 a 36”. Non applicate invece il sistema Fibonacci su scommesse relative a numeri singoli, a terzine, dozzine e cavalli.

Un esempio pratico

Un giocatore inizia una partita alla roulette e scommette 2 euro su un numero rosso o nero (i numeri pari sono neri, i numeri dispari rossi). Il primo numero di questa sequenza di Fibonacci è dunque 2 e la sua sequenza sarà allora 0, 2, 2, 4, 6, 10, 16 etc.

Al primo giro di ruota il giocatore perde. Scommette dunque di nuovo 2 euro (0+2).

Al secondo giro perde ancora: la sua prossima scommessa sarà 4 euro (2+2).

Al terzo turno il giocatore continua a perdere. La nuova scommessa sarà pari a 6 euro (2+4).

Al quarto turno il giocatore finalmente vince. La sequenza Fibonacci si interrompe allora al livello del numero 6. Per conoscere il valore della prossima scommessa X si dovranno cancellare il 6 e il 4.Il giocatore perciò ricomincerà a scommettere dal numero 2, che si trova in terza posizione nella sequenza. Ciò vuol dire che per il quinto turno la sua scommessa sarà di 2 euro. Se perderà, la scommessa al sesto turno sarà di nuovo di 4 euro.

Il giocatore ha dunque scommesso 12 euro (2+4+6) per vincerne 6 al quarto turno di gioco. Ha dunque subito una perdita contenuta in questa fase del gioco.

Fibonacci sì o no?

Come abbiamo già detto sopra, uno dei principali vantaggi del sistema Fibonacci applicato alla roulette è il basso livello di rischio connesso al suo utilizzo; confrontato con altri metodi diffusi, il Fibonacci risulta senz’altro più sicuro.

Al contrario di quanto avviene per il sistema Martingale, il totale della scommessa è destinata ad aumentare con moderazione ma con efficacia. Questo rende necessario ricorrere a diverse mani per riuscire a completare la sequenza ma, perdendo la prima puntata, non sarete obbligati ad aumentare la scommessa successiva portandola a un valore doppio. Dovrete invece seguire la sequenza del sistema Fibonacci: in questo modo avrete il pieno controllo delle vostre scommesse.

Come accade per un numero elevato di strategie ideate per il mondo del gioco d’azzardo, anche il sistema Fibonacci per la roulette può essere applicato con successo nelle scommesse il cui esito corrisponde al 50% delle possibilità di vincita.

Quindi semplicità, economicità, efficacia: il sistema Fibonacci ha solo pregi o anche qualche difetto?

gioca con sistema fibonacci2In realtà, come potete immaginare, esistono degli “ostacoli” all’efficacia del metodo Fibonacci per vincere alla roulette o roulette online; il principale è costituito dalla puntata massima. Esattamente come nel sistema Martingale, questa sequenza funziona in maniera positiva per un determinato periodo di tempo, ma si finisce spesso per raggiungere il limite di scommessa imposto dal casinò o dal proprio bankroll. Ciò nonostante, utilizzare il metodo Fibonacci aiuta ad aumentare di molto il numero di rounds e il divertimento al tavolo.

Un secondo svantaggio del sistema Fibonacci per la roulette è dato dal fatto che tale strategia risulta piuttosto “noiosa”; Il fatto che una vittoria abbia la capacità di ammortizzare unicamente 2 perdite, continuando a vincere o perdere dei giri, potrebbe indurvi ad andare “avanti e indietro” all’interno della sequenza per diverso tempo. Questo, a sua volta, vi costringerà a mantenere elevata la concentrazione per poter sempre conoscere con esattezza il punto della sequenza nella quale vi venite a trovare in ogni momento. In caso contrario, infatti, il sistema Fibonacci per la roulette finirebbe per fallire. Se il vostro desiderio è quello di divertirvi e, allo stesso tempo, di migliorare il vostro livello di gioco, il sistema Fibonacci applicato alla roulette rappresenta una buona soluzione.

Il Sistema Fibonacci e la sua variante inversa

Come accade anche per altri metodi, anche per il sistema Fibonacci esiste una versione inversa. Il suo funzionamento è speculare rispetto all’originale: vengono infatti mantenuti i medesimi termini della progressione ma con la sola differenza che a ogni colpo perso si arretra di due numeri, mentre in caso di colpo vincente si avanza di un numero. Questa variante non è comunque molto utilizzata dal momento che, per ottenere un profitto con la roulette, richiede un numero di colpi vinti abbastanza superiore rispetto ai colpi persi. Può diventare una variante vantaggiosa quando arrivano delle serie di colpi consecutivi favorevoli, ma questa è un’eventualità che si può realizzare raramente e nel breve termine, mentre più si allungano i tempi di gioco, più diventa improbabile che casi simili possano verificarsi.

Conclusioni

Non pensate che il sistema Fibonacci vi possa garantire in alcun modo un profitto stabile e duraturo nel tempo. Come tutti i sistemi utilizzati per giocare alla roulette e in generale a qualsiasi altro gioco d’azzardo, infatti, non esiste alcuna certezza di buona riuscita. Si tratta semplicemente di un modo per cercare di ridurre al massimo il vantaggio della casa, sfruttando un modello matematico.

Avere una strategia della roulette è importante, anche e soprattutto per poter competere in quei giochi in cui essere fortunati fa la differenza. Ovviamente non vogliamo illudere nessuno: abbiamo detto ripetutamente che la strategia perfetta non esiste e mai esisterà. Qualunque sistema decidiate di applicare, l’appoggio della dea bendata sarà sempre fondamentale. Tuttavia, ci sono alcuni sistemi in grado di minimizzare i rischi e massimizzare le possibilità di vincere e uno di questi è il sistema Fibonacci.

L'augurio che vi facciamo è che questo sistema di gioco vi possa portare grosse soddisfazioni e vincite importanti, naturalmente – e inevitabilmente – con l’appoggio della dea bendata.

Buon divertimento a tutti!