Come Calcolare le Probabilità nel Poker




Il Texas Hold'em è un gioco di progetti e possibili combinazioni. La cosa fondamentale per arrivare a prendere le giuste decisioni è avere un'idea delle probabilità che questi progetti si realizzino.

I giocatori più esperti sanno alla perfezione come calcolare le probabilità nel poker, ossia hanno un'idea esatta di quello che può succedere con le carte che hanno in mano e scelgono la giusta strategia in relazione al piatto nel quale sono coinvolti.
In poche parole occorre valutare qual è la giocata matematicamente più conveniente.

Prima di iniziare a spiegare il modo più veloce per come calcolare le probabilità nel poker, è necessario introdurre il concetto di Out. Le out sono le carte che ci consentono di chiudere i nostri progetti. Facciamo un esempio: abbiamo in mano K-Q, e il flop è J-10-3, siamo quindi di fronte a un progetto di scala bilaterale. Quali e quante sono le carte che ci permettono di chiudere la nostra scala? Abbiamo i quattro 9 e i quattro A, vale a dire 8 carte utili. Queste 8 carte sono i nostri out.

Una volta introdotto questo concetto si passa a calcolare le probabilità in percentuale. Esistono due metodi, uno più lungo ma preciso nei minimi dettagli e uno più breve ma ugualmente corretto.

Il metodo

Passeremo direttamente al metodo più semplice per rendervi più facile l'apprendimento. Rimanendo sull'esempio fatto in precedenza, sceso il flop nel mazzo rimangono 47 carte, di cui 8 mi consentono di chiudere il mio progetto al turn mentre le altre 38 no; per chiuderlo al river avrò a disposizione 8 carte su 46, poiché una carta è andata persa al turn.  

La regola è questa: approssimativamente la percentuale di chiudere un progetto con due carte ancora da scoprire è data dal numero di out moltiplicato per 4. Se abbiamo 8 out per la nostra bilaterale, la probabilità di chiuderla sarà: 8 x 4 = 32%.
Considerate che usando il metodo più complicato si calcola una percentuale del 31,5%, ossia uno scarto veramente insignificante. Il metodo veloce perde colpi soltanto quando calcoliamo la percentuale dai 15 out in su, dove comincia ad avere scarti sopra il 5% rispetto alle percentuali reali.

Se ci troviamo al turn, con una sola carta ancora da scoprire, la regola diventa: moltiplicare il numero delle nostre out per 2.

Quindi per calcolare le probabilità o le Pot Odds nel poker, e per far sì che i nostri progetti si chiudano occorrerà prima di tutto calcolare le carte che ci consentono di vincere, out, e successivamente moltiplicarle per il numero delle carte che devono essere ancora scoperte(x4 al flop e x2 al turn).