Superenalotto, un sogno super-miliardario

Superenalotto, un sogno super-miliardario

Scritto il 21/12/09 - da Giacomo Gaggiotti Notizie

Il 'Superenalotto' è il gioco a cui gli italiani affidano di più i loro sogni. Merito del montepremi stellare che spesso mette in palio (si pensi ai 147 milioni di euro vinti, il 22 agosto scorso, a Bagnone, vicino Massa Carrara).

Ma merito anche dell'apparente semplicità di questo gioco: "basta" indovinare sei numeri. Il problema nasce qui: c'è una possibilità su 622.614.630 di indovinare i sei numeri. La passione tra gli italiani e il 'Superenalotto' si è sviluppata in pochi anni.

Questo gioco della Sisal, creato da Rodolfo Molo, è apparso nelle tabaccherie italiane il 3 dicembre 1997. In origine i sei numeri, compresi tra 1 e 90, che componevano la sestina vincente erano i primi estratti su sei ruote del lotto (Bari, Firenze, Milano, Roma, Napoli e Palermo). C'era, inoltre, il numero "Jolly", in grado di far vincere indovinando "solo" cinque numeri, rappresentato dal primo estratto sulla ruota di Venezia.

Nel caso in cui due o più numeri della sestina fossero stati uguali, si sarebbe fatto ricorso al secondo estratto e così via. In seguito il gioco è stato reso ancor più intrigante dal numero "SuperStar", un numero casuale tra 1 e 90, indipendente dalla sestina del 'Superenalotto', generato dal terminale al momento della giocata ed abbinato alle combinazioni per le quali è stata scelta l'opzione "SuperStar". Il numero vincente era il primo estratto della ruota Nazionale.

Da qualche mese, invece, il meccanismo è cambiato: la sestina, insieme al "Jolly" e al "SuperStar", è frutto di una estrazione a sé e indipendente da quella del lotto. Si effettuano tre estrazioni alla settimana (martedì, giovedì e sabato).

La giocata minima è di due combinazioni e costa un euro, a cui si aggiungono 50 centesimi per ogni giocata "SuperStar". È possibile vincere indovinando tre, quattro, cinque o sei numeri, oppure indovinandone cinque insieme al numero "Jolly", oppure indovinandone cinque, quattro, tre, due, uno, o non indovinandone nessuno, riuscendo però a cogliere il "SuperStar".

Il successo del Superenalotto

Agli italiani, di per sé, il gioco piace da matti. Ma il Superenalotto ha avuto un successo che probabilmente è andato oltre ogni più rose aspettativa. Merito sicuramente del superpremio che viene messo in palio ogni settimana e che fa sognare gli italiani: fare 6 al Superenalotto significa svoltare la propria vita in maniera certa e definitiva.

La formula del Sueprenalotto è vincente perché regala un sogno a poco prezzo; vero, le probabilità di centrare la fatidica sestina sono infinitesimali, ma dal momento che non costa molto, provare a sognare è lecito. Inoltre, anche quando le cose vanno male, c'è sempre la possibilità di vincere qualcosina, dato che si vince come detto non solo con il sei, ma anche con il cinque, il quattro, il tre e il cosiddetto "cinque più uno".