Rivoluzione Sanremo: Sara Rodi entra nella Casinò Spa

Rivoluzione Sanremo: Sara Rodi entra nella Casinò Spa

Scritto il 03/10/13 - da Giovanni Angioni Notizie

Per la prima volta nella storia, una donna entra a far parte del consiglio d'amministrazione del casinò.

Ci è voluto l'intervento della politica, ma alla fine anche la società che gestisce il Casinò di Sanremo avrà la sua quota rosa. Si tratta di Sara Rodi, eletta ieri durante l'assemblea dei soci della Casinò Spa; "in ottemperanza  a quanto stabilito dal decreto 251 del novembre 2012", per dirla in politichese.

In realtà la Rodi non è propriamente un volto nuovo al Casinò di Sanremo, visto che faceva già parte del collegio sindacale dell'azienda. La donna è stata chiamata a sostituire un collega commercialista, Mauro Giancaterino, affiancandosi così al presidente Giancarlo Ghinamo e al presidente di Federgioco Marco Cambiaso.

Un'altra buona notizia, che arriva qualche giorno dopo il rendiconto trimestrale sugli incassi del Casinò di Sanremo, perfettamente in linea con il periodo precedente. Attualmente il raffronto con il 2012 vede l'anno attualmente in corso in svantaggio del 7%, ma il dato è comunque in linea con le previsioni stilate a gennaio.

E pensare che non più tardi di otto mesi fa, la sala da gioco ligure ha rischiato davvero di cadere nel baratro: nel secondo mese dell'anno, gli incassi erano precipitati del 23% in meno rispetto allo stesso periodo del 2012, praticamente raddoppiando la percentuale di perdita attesa dal management del casinò.

Fortunatamente le cose sono migliorate con il passare dei mesi, tanto che il Casinò di Sanremo è riuscito a recuperare la bellezza di 16 punti percentuale, assetandosi come detto su un dignitoso -7%. Segnali di ripresa, sebbene la fine del tunnel sia ancora lontana, in periodo che rimane comunque di forte crisi per il settore del gioco d'azzardo tradizionale.

Chissà, magari l'ingresso di Sara Rodi nel cda della Casinò Spa porterà una ventata di aria fresca, nuove idee e, perché no, anche un pizzico di fortuna. D'altra parte stiamo parlando di un casinò, il luogo per eccellenza dove la fortuna serve. Eccome se serve.

Sanremo, il casinò tra crisi e speranza

La sala da gioco ligure è stata travolta dalla crisi economica che ha travolto un po' tutti i settori in Italia, non risparmiando nemmeno quello che sembrava essere un fortino inattaccabile, il gioco d'azzardo. Ancora oggi molti credono che in periodi di crisi il gioco sia destinato a prosperare, ma i risultati dei quattro casinò italiani sono lì a dimostrare, in maniera lampante, di come si tratti soltanto di un luogo comune.

Il Casinò di Sanremo sta tentando con tutte le sue forze di rispondere alla crisi economica e di riprendere terreno, ma non sarà facile. Il mercato non è più quello di qualche anno fa e probabilmente serve rivedere in maniera profonda l'offerta, per andare maggiormente incontro a quelle che sono le esigenze odierne dei giocatori, se si vuole tornare ai fasti di un tempo.