Problemi di sicurezza nei casinò di Las Vegas?

Problemi di sicurezza nei casinò di Las Vegas?

Scritto il 10/10/13 - da Giovanni Angioni Notizie

A quanto pare le videocamere monitorano solo le sale destinate al gioco, ma non i corridoi degli hotel.

I casinò di Las Vegas, si sa, sono tra i posti più sicuri e sorvegliati del mondo. Decine, centinaia di telecamere che tengono d'occhio le sale da gioco, assicurandosi che nessuno tenti di barare o di arrecare disturbo ai giocatori. Eppure, curiosamente, in queste strutture generalmente non esistono videocamere nei corridoi delle stanze d'albergo; un'assenza che stava per costare cara a Brandi Patrick, una donna di servizio che lavora al Flamingo.

Spiacevole episodio

sicurezza las vegasL'anno scorso, la Patrick è stata inseguita per uno dei corridoi dell'hotel da un uomo praticamente nudo. La donna ha raccontato di essersi chiusa in uno sgabuzzino e che, quando l'uomo ha cercato di aprire la porta tentando di forzare la maniglia, ha potuto salvarsi solo prendendo il proprio telefono cellulare per chiamare la security.

"Sarebbe potuto succedere qualcosa e nessuno se ne sarebbe accorto fino alla fine del mio turno", ha raccontato la Patrick, ancora oggi tormentata dal pensiero di ciò che sarebbe potuto succedere, se non avesse avuto con sé il telefono cellulare. Eppure i capoccia dei casinò ritengono che non ci sia bisogno di intervenire: i casinò americani, dicono, posseggono più videocamere per metro quadrato di qualsiasi aeroporto o arena sportiva del paese.

Eppure, The Associated Press ha scoperto che 23 dei 27 principali casinò della Strip non hanno sorveglianza nei corridoi degli hotel o nelle zone dove sono sistemati gli ascensori. A rappresentare le eccezioni sono i colossi quali la MGM Resorts International, la Caesars Entertainment Corp., la Las Vegas Sands Corp. O la Wynn Resorts Ltd. sembrano essere interessati all'argomento.

La AP ha scoperto tutto ciò intervistando i dirigenti dei casinò e visitando quegli hotel che non hanno voluto rilasciare alcun commento. Solo il Caesars Palace, il Planet Hollywood, l'MGM Grand e il Tropicana Las Vegas monitorano i corridoi e gli spazi tra i vari piani dedicati al gioco d'azzardo.

"La gente ha un falso senso di sicurezza quando va al casinò", ha dichiarato Fred Del Marva, che si occupa di sicurezza. "La gente pensa: 'Vado al Bellagio, hanno 2.000 telecamere di sorveglianza, sarò al sicuro'. E invece si sbaglia. Il livello di sicurezza nell'hotel è pari a zero".

A onor del vero, è difficile che possa succedere qualcosa di brutto nei corridoi di un hotel casinò, quando il malintenzionato, per allontanarsi, quasi sempre deve passare per le zone adibite al gioco d'azzardo. Questo però non significa che non sia un problema da tenere in considerazione, nella speranza che i casinò si adeguino.