I casinò del Belgio: bienvenue nelle migliori sale da gioco

I casinò del Belgio: bienvenue nelle migliori sale da gioco

Scritto il 24/04/14 - da Morganti, Ana Notizie

Amici che amate sfidare la dea bendata, questa settimana il nostro viaggio tra i casinò d’Europa continua in Belgio.

Un Paese che magari non avete mai preso in considerazione seriamente per le vostre scommesse e le vostre sfide ai tavoli, forse troppo concentrati a organizzare un viaggio nei vicini Paesi Nordeuropei, come Francia, Germania e Inghilterra che, in materia di gioco, sono le “Las Vegas europee”. E invece il Belgio vi stupirà, capace com’è di regalare qualche perla inaspettata.

Terme e gioco

Un nome su tutti: il Casinò Redoute di Spa. Spa è la località termale più antica d’Europa (così importante che “Spa” è diventato il termine di uso comune, praticamente in tutte le lingue, con cui si indicano le terme), vanta un invidiabile concentrazione di edifici neoclassici, una natura circostante meravigliosa, un autodromo tra i più importanti a livello internazionale – il circuito automobilistico di Spa-Francorchamps – e, last but not least, il Casinò più antico del mondo.

Pochi Casinò, forse nessuno, possono vantare una tradizione e una storia controversa come quella della casa da gioco di Spa: due secoli e mezzo di vita e, in mezzo, incendi, chiusure, ricostruzioni e nuovi splendori.

Il Casinò di Spa fu costruito nel 1763, su iniziativa dei due sindaci di allora che volevano offrire all’aristocrazia locale e agli illustri visitatori della cittadina termale divertimenti lussuosi e serate esclusive: l’architetto a cui fu affidato il progetto pianificò, all’interno del Casinò, anche teatri e sale da ballo.

Casinò Redoute di SpaLa casa da gioco raggiunse l’apice della sua popolarità nel 1789, ma subito dopo iniziò la sua prima parabola discendente a causa di una politica proibizionista messa in atto dal governo. Il Casinò seppe poi riprendersi e visse nuovi lunghi anni dorati, attraversando indenne tutto il diciannovesimo secolo. Ma un altro duro colpo arrivò nel 1917, quando un incendio rovinò gran parte dell’edificio. I lavori di ricostruzione durarono dieci anni, e riportarono piano piano il Casinò di Spa, fino alla completa ristrutturazione negli anni ottanta, al suo antico e glorioso splendore.

Oggi, tra la vasta gamma di giochi proposti, spiccano texas hold'em, blackjack, roulette francese e americana e slot machines. Assolutamente da vedere sono la Sala Rosa, prediletta dallo zar Pietro I, la Sala Blu con una seconda sala da gioco e la “Bomboniera”, vale a dire lo splendido teatro che fa parte della struttura.

Il Grand Casinò di Bruxelles

Ma facciamo un salto nella capitale belga, esattamente nel Grand Casinò Brussels Viage.

Nell'elegante casa da gioco si trovano 25 tavoli con roulette, blackjack, stud poker, punto banco e 220 slot machine.

A fine 2013 la splendida location del gioco d’azzardo della capitale è stata protagonista di un grande e prestigioso evento: a novembre, infatti, proprio qui è stata inaugurata la prima poker room europea “brandizzata” World Poker Tour.

"E' un grande onore per il World Poker Tour essere qui in Belgio" ha commentato il presentatore e commentatore del WPT Mike Sexton alla cerimonia inaugurale della poker room.

"Credo che la partnership con il WPTaumenterà il seguito del poker in Belgio. La nostra sinergia è destinata a crescere sempre di più con il tempo. Questa "unione" con il WPT fa parte della nostra strategia che cercherà di far diventareil Grand Casino uno dei punti di riferimento del poker in Europa" – ha affermato il Direttore della casa da gioco della capitale, Barry Julian Gallo.

A pochi mesi dalla sua apertura, la nuova poker room ha già ospitato diversi eventi del circuito WPT National e ha tutte le intenzioni di “puntare” ancora più in alto.

Oltre ai grandi tornei, la poker room offre tavoli di cash game “per tutte le tasche” e un “Private VIP Poker Salon" per le partite high stakesad altissimi livelli.

Grand Casino Brussels Viage

Insomma, il Gran Casinò ha tutte le “carte in regola” per iniziare a sfidare davvero i Casinò concorrenti dei Paesi vicini.

In una rapido girovagare per il Belgio, vi segnaliamo gli altri Casinò attualmente operativi nel Paese.

Abbiamo il Casinò di Blankenberge che si trova in una delle cittadine balneari più conosciute sul Mare del Nord, situata tra la splendida Bruges e De Haan; il Casinò di Chaudfontaine, a una decina di chilometri da Liegi; l'Albert Place Casinò a Knokke-Heist e il Casinò di Middelkerke, situati entrambi nella provincia fiamminga delle Fiandre Occidentali. Ancora, il Casinò di Namur e il Casinò Barriere di Dinant, in Vallonia; infine, il Casinò Kursaal di Oostende, città portuale fiamminga.

In tutte queste case da gioco troverete moltissime slot machines e i giochi da tavolo più classici come il poker nelle sue diverse varianti, punto banco, blackjack, roulette francese e americana e baccarat; inoltre, tra una scommessa e l'altra, potrete rilassarvi nei bar e nei ristoranti presenti in ogni Casinò.

Come vi avevamo anticipato, quindi, il Belgio è terra di scommettitori.

Mentre proprio in questo periodo nel Paese impazza la polemica – anzi una vera e propria “caccia alle streghe” - contro i siti di gioco d’azzardo senza licenza, possiamo affermare con assoluta certezza che non c'è da preoccuparsi: il popolo belga e i turisti possono continuare a divertirsi e, perché no, a vincere, nei casinò terrestri sparsi su tutto il territorio belga.

Articoli Correlati

I casinò d'Inghilterra: welcome!

I casinò di Malta: merhba fil, benvenuti!

I Casinò d’Italia: benvenuti!