Sarà Google il Nuovo Gigante del Poker Online?

Sarà Google il Nuovo Gigante del Poker Online?

Scritto il 20/07/10 - da Giacomo Gaggiotti Notizie

Un accordo con Zynga fa pensare ad un imminente ingresso di Google nel mondo del gioco online. Pokerrooms a rischio?

Mentre le sale da poker online si riprendono dal periodo di calo delle affluenze causato dai mondiali di calcio sudafricani e mentre AAMS offre nuove date per il poker cash in Italia, ora si parla di ottobre, un nuovo player sembra affacciarsi all'orizzonte del poker online, un gigante che potrebbe scombinare le carte sul tavolo: Google.

Zynga si è fatta un nome producendo giochi che hanno avuto successo su Facebook, ma tra le due aziende c'è stato qualche disaccordo  sulla divisione degli utili generati dai giochi. Il divorzio sembrava imminente, ma poi tutto è rientrato.

Almeno fino ad ora. E' notizia recente che il gigante dei motori di ricerca, Google, stia per investire circa 100 - 200.000.000 di dollari per entrare nel capitale di Zynga. Il denaro dovrebbe servire per finanziare la realizzazione di un portale per i giochi online.

E' chiaro l'interesse strategico di Google: col portale di giochi otterrebbe quel flusso di dati da network sociale che finora non è riuscito a strappare a Facebook, potrebbe far diventare il suo sistema di pagamenti Google Checkout un serio concorrente del più noto e usato PayPal, sottrarrebbe traffico a Facebook, dato che molti utenti si collegano al social network proprio per giocare coi giochi Zynga.

E' facile pensare che Google vorrà per il suo portale i giochi più apprezzati dal pubblico. Non potrà quindi mancare il poker. Zynga poker è uno dei poker online più giocati, con numeri che fanno concorrenza a poker room come PokerStars e BetClic Poker.

Numerosi gruppi di giocatori spingono per un opzione di gioco con denaro reale. Zynga non ha le risorse per gestire l'opzione cash, Google sì. Potrebbe essere la nascita di una nuova poker room online.

Poker online, il futuro è mobile

Che si tratti di Zynga Poker, di Facebook, di Google o delle poker room online già esistenti, quel che appare chiaro agli esperti del mercato del gambling è che in futuro anche per quanto riguarda il poker online saranno gli aspetti social e mobile a fare la differenza. Nei prossimi anni assisteremo a uno sviluppo enorme delle applicazioni che permettono di condividere risultati e statistiche, ma soprattutto di giocare in qualsiasi momento e in qualsiasi posto.

Il mercato mondiale dei giochi su dispositivi mobile, secondo gli analisti del settore, rischia di diventare un vero e proprio business di livello planetario, uno di quei mercati - pochi - capaci di resistere a una crisi economica che non sembra avere l'intenzione di abbandonarci. Staremo a vedere come si evolverà il mercato del poker online nei prossimi anni.

.