Gioco d'azzardo virtuale, la benzina di Bitcoin

Gioco d'azzardo virtuale, la benzina di Bitcoin

Scritto il 10/09/13 - da Giovanni Angioni Notizie

Il gambling online, secondo alcuni, rappresenterebbe oltre la metà dei movimenti della valuta.

Tempi duri, questi, per il gioco d'azzardo online negli Stati Uniti d'America. Un tempo vera e propria miniera di diamanti, soprattutto per quegli operatori che hanno saputo assicurarsi un vantaggio competitivo, oggi il gambling virtuale è strettamente proibito al di là dell'Oceano.

O meglio, lo sarebbe già dal 2006, anche se la vera stretta è avvenuta soltanto un paio d'anni fa.

Tuttavia, come spesso succede, ciò che viene cacciato fuori dalla porta finisce per rientrare dalla finestra. In America il gioco d'azzardo online è ancora ben presente, anche se in misura minore.

In particolare, diverse aziende hanno continuato a operare, semplicemente offrendo i propri servizi a clienti che giocano all'estero, utilizzando i Virtual Private Network o Bitcoin, la celebre valuta virtuale.

Proprio di Bitcoin e del suo legame con il gioco d'azzardo online vi vogliamo parlare oggi. SatoshiDice è tra i siti americani che ne fanno largo uso, ancora oggi, addirittura in maniera completamente legale. A SatoshiDice è bastato bloccare gli indirizzi IP americani, per continuare a operare senza rischiare nulla.

All'inizio dell'anno, SatoshiDice ha reso noto il rendiconto economico del 2012, esprimendolo nella doppia valuta: bitcoin e dollari americani. Parliamo di 33.310 bitcoin, ovvero all'incirca 596.000 dollari.

Mica male, insomma. E il dato è destinato ad aumentare quest'anno, se verrà confermato - come probabile - il trend di maggio/dicembre 2012, periodo in cui SatoshiDice è riuscito a guadagnare quasi 136 bitcoin al giorno, più o meno 2.400 dollari.

Perché parliamo di SatoshiDice? Semplicemente perché pare che la Lightspeed Venture, una delle società partner del sito di gambling, abbia contato all'incirca tra il 25-50% di tutte le transazioni di Bitcoin avvenute nello scorso mese di giugno.

Bitcoin

Il dato è da prendere con le molle, ma analizzando i numeri proposti da SatoshiDice (372.712 scommesse mensili, 12.424 al giorno) possiamo ipotizzare che la percentuale di cui sopra sia addirittura superiore al 50%, seppur di poco.

SatoshiDice è solo una delle tante aziende che hanno scelto di usare BitCoin.

Possiamo citare anche bitzino e Just-Dice, entrambi siti di gambling che stanno emergendo e conquistando consensi (e giocatori) ad un ritmo incalzante. Bitzino, per esempio, ha reso noto di aver ospitato 3,2 milioni di scommesse solo nel secondo semestre dell'anno scorso.

Ma che cos'è BitCoin?

BitCoin, per chi non lo sapesse, è una moneta virtuale non legata ad alcun ente centrale: per questo motivo, il suo valore non può essere controllato da nessuno. Dal momento che la quantità di BitCoin in circolazione è limitata e conosciuta, inoltre, non esiste possibilità di inflazione. Questa moneta elettronica è nata ormai nel lontano 2009.