Gambling online, i risultati del New Jersey nel 2013

Gambling online, i risultati del New Jersey nel 2013

Scritto il 21/01/14 - da Esposito, Francesco Notizie

In poco più di un mese, i casinò online e le poker room dello stato hanno raccolto circa 8,4 milioni di dollari.

Lo scorso 21 novembre, il New Jersey ha lanciato il suo primo sito di gioco d'azzardo online autorizzato, e alla fine del 2013 sette dei dodici casinò di Atlantic City offrivano già il poker online e i giochi da casinò online ai residenti dello stato.

Ora, il New Jersey Division of Gaming Enforcement (DGE) ha comunicato le cifre delle sei settimane di operazioni, rivelando come i siti di gambling abbiano generato ricavi pari a 8,4 milioni di dollari, durante un periodo iniziale che, com'è successo anche da noi in Italia, non è stato esente da problemi tecnici e con i pagamenti.

Il casinò Borgata in pole position

La parte del leone l'ha fatta il Borgata Hotel Casinò, con 3,75 milioni di dollari di incassi, seguito dalla Caesars Entertainment Corp. con 2,38 milioni.

Ben lontani troviamo il Trump Taj Mahal Casinò Resort con 883.000 dollari, il Tropicana Casinò con 748.000, il Trump Plaza Hotel Casino con 427.000 e il Golden Nugget con 427.000.

Prima della legalizzazione del gambling online nel New Jersey, il governatore Chris Christie aveva affermato di sperare in un giro d'affari annuale di 1 miliardo di dollari, poi abbassato a circa 300 milioni di dollari dai più esperti analisti.

Secondo gli ultimi calcoli del DGE, tuttavia, il New Jersey può aspettarsi un volume d'affari di 100 milioni di dollari l'anno, anche se gli esperti sconsigliano di estrapolare troppe informazioni da questi dati iniziali.

Peggy Holloway, vice presidente di Moody's Investors Service, la scorsa settimana aveva dichiarato: "Anche se il gioco su Internet è cominciato col freno a mano tirato, il ritmo della crescita accelererà dato che i problemi con i pagamenti e con la geolocalizzazione sono stati eliminati, e gli operatori affineranno le armi del marketing per far capire ai consumatori che il gioco online è disponibile".

Perciò, secondo la Holloway, alla fine il mercato regolamentato del gioco d'azzardo online nel New Jersey riuscirà a generare tra i 250 e i 500 milioni di dollari l'anno, anche se come risultato i casinò terrestri di Atlantic City potrebbero perderne fino a 50.

Nonostante ciò, dato che gli stessi casinò lavorano con gli operatori online, e perciò condividono i profitti, c'è grande ottimismo riguardo al fatto che il gioco online possa mettere fine alla striscia di sette anni consecutivi di perdita per le sale da gioco terrestri.