Come Calcolare le Pot Odds: una Guida

Come Calcolare le Pot Odds: una Guida


Nel Texas Hold'em ogni mano va analizzata, se ne calcola il rendimento e si decide se giocarla o non giocarla se questo è positivo o negativo.



come calcolare le pot odds una guidaBisognerebbe sempre porsi tre domande:

-          Quanto c'è nel piatto?

-          Quanto devo pagare per giocare?

-          Quante probabilità ho di vincere?

Calcolare le odds significa confrontare le possibilità che i nostri progetti si realizzino con i casi in cui non si realizzeranno. Prendere delle decisioni in base alle nostre pot odds è fondamentale per essere vincenti a poker.

La regola di base è questa: se le odds offerte dal pot sono più alte delle odds della mia mano, allora continuare a giocare è conveniente. Purtroppo non è così facile come sembra. Serve tecnica ed esperienza, e una buona conoscenza della matematica.

In tutte le nostre partite ci capita di inseguire dei progetti, che siano di colore o di scala; questo significa che ad esempio abbiamo due fiori in mano e ce ne sono altri due sul flop.

Imparare a calcolare i nostri odds e outs ci aiuterà a capire quando è saggio inseguire il nostro progetto di colore, e quando al contrario andrebbe abbandonato.

Un esempio

ESEMPIO - Prendiamo come esempio una mano. Stiamo giocando una partita $0,50/$1 No Limit, abbiamo KQ di fiori sul bottone e rilanciamo fino a $3. Due giocatori ci chiamano e sul flop scendono J-10-4, con J e 4 di fiori. Decisamente un buon flop per noi che abbiamo un doppio progetto, di scala bilaterale e colore, oltre a due over card.

Il primo giocatore esce puntando piatto, $9, il secondo passa e tocca a noi. Dovremo calcolare i nostri outs, ossia le carte che possono uscire per farci vincere. Se pensiamo che il nostro avversario abbia il J, magari con un kicker relativamente basso, avremo molti outs: 9 per il progetto di colore, 8 per la scala bilaterale e 6 per le nostre due over card, supponendo sempre che il nostro avversario non abbia K-J o K-Q. In totale fanno 23 outs.

Nel piatto per ora ci sono $18($9 pre flop e altri $9 dopo il flop), noi dovremo quindi pagare $9 per vincere un piatto di $18. Avremo quindi 2 a 1 di odds per la nostra giocata. Consideriamo che nel mazzo ci sono ancora 47 carte, se escludiamo le 3 sul flop e le 2 che abbiamo in mano; ventitre di queste 47 ci faranno vincere il piatto (47:23=2,04), quindi gli odds di vincere sono 2 a 1.  Essendo anche il piatto 2 a 1 sarà corretto vedere la puntata del nostro avversario.

A volte però ci sono dei casi in cui occorre tenere in considerazione quelle che saranno le puntate future dei nostri avversari; può essere quindi vantaggioso chiamare anche senza la correttezza delle pot odds immediate.
In questo caso parliamo di Implied Odds, ossia le odds che prendono in considerazione le puntate future che pensiamo avverranno nelle mani successive.

Imparare a calcolare le pot odds vi aiuterà nel poker a prendere le decisioni migliori; l'allenamento è fondamentale, provate di continuo a calcolarle, anche quando non siete coinvolti nella mano. Una volta che avrete la padronanza del calcolo il vostro modo di giocare cambierà radicalmente.