Com'è andato il 2014 per i casinò italiani?

Com'è andato il 2014 per i casinò italiani?

Scritto il 08/01/15 - da Morganti, Ana Notizie

Se il Casinò di Sanremo e quello di Campione possono sorridere, Venezia si lecca nuovamente le ferite. Si fanno attendere i dati di Saint Vincent.

Il 2014 è ormai alle spalle, un anno controverso per il settore dei casinò italiani. Tuttavia, seppure tra alti e bassi, le notizie sono tutto sommato positive, visto che - conti alla mano - solo il Casinò di Venezia continua a viaggiare nel bel mezzo della crisi (anche se mancano ancora i dati di Saint Vincent).

Venezia sprofonda

Partiamo proprio dalla sala da gioco veneta, che secondo le prime stime avrebbe perso nel 2014 il 7% degli incassi rispetto all'anno precedente. Ad influire pesantemente sul resoconto c'è stata una seconda metà di 2014 decisamente tremenda, visto che le entrate si sono fermate a 6,3 milioni di euro contro gli 8,3 dello stesso periodo del 2013.

Le motivazioni di questi risultati scadenti sono tante, ma non possono prescindere da due elementi in particolare. In primis la mancata privatizzazione, che avrebbe dovuto avvenire a giugno e che è saltata perché nessun operatore ha partecipato al bando di concorso. Una privatizzazione poi arrestata dalle dimissioni dell'ormai ex sindaco Giorgio Orsoni.

L'ormai ben noto scandalo delle tangenti del MOSE ha praticamente azzerato la giunta comunale, tanto che attualmente Venezia è guidata dal commissario straordinario Vittorio Zappalorto. In un clima del genere, era logico che il Casinò di Venezia non potesse uscire da una crisi che lo attanaglia ormai da anni.

Passiamo al Casinò di Campione d'Italia, che nel 2014 ha addirittura centrato il record di ingressi: 727.386 persone hanno fatto capolino nella sala da gioco, il 7,2% in più rispetto al 2013 e circa 20.000 unità in più rispetto al record del 2008. Gli incassi, invece, si sono attestati sui 90,5 milioni di euro, lo 0,4% in più rispetto al 2013 e solo leggermente meno rispetto al 2012.

Secondo le stime, la sala da gioco campionese ha superato ormai il 30% delle quote di mercato, migliorando sensibilmente nel giro di quattro anni, quando si fermava al 25%. Il 2014 si è chiuso in bellezza, con un dicembre da urlo che ha portato gli incassi al +10% rispetto a dicembre 2013 e gli ingressi a +7,2%.

Si temeva la debacle, e invece anche il Casinò di Sanremo si è ben comportato durante l'anno appena chiuso. I 46 milioni di euro di incassi rappresentano una crescita di circa 4 punti percentuali, ma soprattutto si è superata la soglia dei 45 milioni, fissati come obiettivo a inizio anno e ad un certo punto cifra che pareva irraggiungibile.

Benissimo le slot machine, capaci di generare 33 milioni di euro di incassi, ma anche i giochi tradizionali si sono dati da fare con circa 13 milioni (spicca la roulette francese con 4,3 milioni). Buono l'impatto del gioco online, che ha portato altri 1,4 milioni di euro abbondanti.