Casinò online, previsioni non certo esaltanti per il Delaware

Casinò online, previsioni non certo esaltanti per il Delaware

Scritto il 28/01/14 - da Esposito, Francesco Notizie

Gli incassi nelle prime sei settimane di operazioni sono risibili e la previsione per il 2014 è stata ritoccata al ribasso.

Il Nevada, il New Jersey e il Delaware sono i tre unici stati americani ad aver aperto le porte al gioco d'azzardo online.

Ma se gli operatori online di Atlantic City sono riusciti a generare volumi pari a 8,4 milioni di dollari nelle sei settimane del 2013 in cui hanno potuto agire, il Delaware si è fermato a una cifra decisamente misera: 253.000 dollari.

Numeri che hanno fatto riflettere gli analisti, che inizialmente avevano previsto che l'industria del gioco d'azzardo online avrebbe potuto generare 5 milioni di dollari durante il primo anno di operazioni.

Inoltre, visto che per legge lo stato si accaparra il 100% delle entrate fino a 3,75 milioni di dollari, i tre casinò del Delaware non hanno ancora visto il becco di un quattrino.

Un risultato misero

A sottolineare ulteriormente le difficoltà del Diamond State, laddove sia il Nevada che il New Jersey hanno fatto segnare un risultato di diverse centinaia di giocatori connessi mediamente ogni giorno della settimana, il Delaware - che ha una popolazione di poco superiore ai 917.000 abitanti - si è fermato a meno di 20 giocatori.

Nonostante ciò, i funzionari del Delaware rimangono ottimisti sulle possibilità di crescita del mercato del gambling online, nei prossimi mesi, e hanno già pronta una campagna di marketing e promozionale studiata appositamente per portare più persone a visitare i siti di gioco d'azzardo online del paese.

Inoltre, il Delaware sta pensando di aggiungere nuovi giochi, come i dadi, alla sua offerta che al momento comprende slot machine, blackjack, roulette e poker. A spiegarlo è stato Vernon Kirk, direttore della Delaware Lottery:

"Di per sé non possiamo pensare che il gambling online risolva i problemi economici di nessuno. Ma è un pezzo del puzzle, e ha un grosso potenziale".

Lo scorso anno, i casinò terrestri del Delaware hanno generato entrate pari a 406 milioni di dollari, 120 in meno rispetto ai 526 del 2012, nonché cifra più bassa registrata dal 2000 in avanti.

 Si pensava che il gambling online avrebbe aiutato a ribaltare la situazione, ma realisticamente ci potrebbero volere due o tre anni prima che il gioco d'azzardo su Internet possa diventare un fattore.

Snodo fondamentale, per il futuro del gioco online nel Delaware, è la possibilità di unire il proprio bacino di utenza con altri stati, come ha spiegato Jay Masurekar della KeyBanc Capital Markets:

"Quando si fa del gambling online in uno stato come il Delaware, si deve pensare che semplicemente non c'è una popolazione sufficiente per guadagnare. A meno che non vengano coinvolti stati più grossi, non funzionerà".