Il Casino di Campione Saluta l'Anno del Dragone

Il Casino di Campione Saluta l'Anno del Dragone

Scritto il 26/01/12 - da Giacomo Gaggiotti Notizie

Il Casino Campione d’Italia è entrato nell’anno del Dragone e oltre duemila cinesi sono entrati nelle sale del suo celebre casinò.

Un Capodanno, quello cinese, davvero col botto: un successo al di là delle più rosee aspettative l’iniziativa che ha portato a un connubio virtuale tra il Casinò di Campione d'Italia, al confine tra Italia e Svizzera, e la Cina.

Lo scorso 22 gennaio è cominciato l’anno del Drago e il Casinò di Campione ha recitato la parte del leone con un’iniziativa che ha coinvolto migliaia di persone bissando l’iniziativa del 2011 che è stata suggellata da un successo ancora maggiore. 

E quello che sembrava un esperimento adesso sembra avere tutte le carte per diventare una consuetudine, come si auspicano dai vertici della casa da gioco dell’enclave.

Il patto, che offrirà grandi possibilità di gioco ai cinesi, e di conseguenza consentirà a Campione di risollevare raccolta e ingressi, è stato siglato anche dal dono ai primi trecento ospiti cinesi del casino: un calendario 2012 appositamente realizzato, con le immagini delle modelle finaliste del Loren Chinese Top Model Contest che si è svolto lo scorso settembre.

Il Casinò Campione d’Italia ha dedicato ogni cura alla manifestazione: colore rosso per il buffet che proponeva piatti tipici dell'ex Impero Celeste che la direzione della casa da gioco ha offerto agli ospiti cinesi, ricevuti da un apposito 'China desk'.

"Il minimo per una clientela che a Campione d’Italia si vuole coltivare” ha spiegato Carlo Pagan, amministratore delegato della casa da gioco campionesse, come merita: costituiva una nicchia, ma ha un potenziale che potrebbe essere decisivo per il casinò".

Nell’ultimo anno l’afflusso di giocatori cinesi a Campione d’Italia è raddoppiato: si sentono bene accetti.

Chissà se l’iniziativa, visto il successo e soprattutto dato che i numeri sono in calo, possa essere adottata anche dagli altri casino italiani.

Campione e Cina, filo diretto

In un periodo storico particolarmente difficile per i quattro casinò italiani, l'espansione verso altri mercati può essere una delle soluzioni per cercare di arginare la crisi. Visto il successo dell'iniziativa, sia l'anno scorso che quest'anno, il Casinò di Campione sta pensando seriamente di puntare sul mercato asiatico: molti high roller, infatti, ormai battono bandiera cinese, giapponese o di Hong Kong.

Una scelta di marketing che indubbiamente dovrà coinvolgere numerose risorse, non solo economiche, ma che potrebbe risultare particolarmente azzeccata soprattutto nel medio e nel lungo periodo. D'altro canto, gli italiani di questi tempi sono poco propensi a recarsi al casinò, anche perché volendo possono giocare, abbattendo i costi della trasferta, anche nelle neonate sale da gioco virtuali. Ecco allora che i giocatori asiatici possono rappresentare una risorsa davvero importante, non solo per il Casinò di Campione d'Italia ma anche per gli altri tre casinò nostrani.