Cambiamenti nei giochi online in Italia

Cambiamenti nei giochi online in Italia

Scritto il 17/03/11 - da Morganti, Ana Notizie

Il 9 marzo scorso è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Italiana il decreto con le procedure per l’affidamento di 200 nuove concessioni per il poker ed i giochi online.

In virtù della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto che precisa le procedure per l'affidamento di nuove concessioni (200) per giochi online e poker online, entro 90 giorni dalla richiesta i gestori dovranno adeguare i loro sistemi e le procedure organizzative. Le 200 concessioni avranno una durata massima di 9 anni e il termine per presentare la richiesta è stato stabilito per il 30 dicembre 2011.

Molto severi i requisiti richiesti per l'ottenimento di una licenza. I concessionari dovranno rispettare numerose procedure di sicurezza e stabilità, dovranno essere stabilmente inseriti nel circuito economico, dovranno prestare numerose garanzie finanziarie e per compilare la domanda è necessario che i gestori siano delle società di capitali.

Tali concessioni saranno affidate sia a nuovi gestori che a operatori già attivi nel circuito dei giochi d'azzardo online italiani. Avremo quindi molto presto nuovi attori nel mercato del poker online e, finalmente, dei casinò online.

Il settore del gambling in Italia sta vivendo un periodo di forte espansione. Il poker online ha contribuito ad aprire una porta su un nuovo modo di interpretare il gioco, fino a qualche tempo fa limitato soltanto a Lotto, Superenalotto, Scommesse Sportive e poco altro. Oggi chiunque può connettersi a Internet e giocare a Texas Hold'em contro centinaia di appassionati sparsi un po' in tutta Italia.

C'è grande attesa anche per i casinò online, che però inizialmente, a quanto trapela, non avranno la possibilità di offrire le slot machine. Si tratta senza dubbio di uno svantaggio nei confronti delle sale cosiddette .com (considerate illegali), ma c'è fiducia circa la possibilità che i giochi di slot possano essere inseriti in un secondo moment, a completare l'offerta dei casinò online italiani.

Snai può finalmente finanziare il debito

Un’altra interessante notizia riguarda la SNAI, che ha raggiunto un accordo per il finanziamento del debito di 490 milioni di euro. Questo permetterà l’operazione di acquisizione della quota maggioritaria della SNAI da parte di Global Games. I Monopoli di Stato, in un comunicato diffuso l’8 marzo, annunciano il nulla osta per tale compravendita.

Alcuni osservatori temevano che l'Antitrust avrebbe obiettato all'ingresso di Global Games in SNAI, ma l'autorità per il rispetto della concorrenza ha dichiarato  non avvierà alcuna istruttoria perché l’operazione di acquisizione non darebbe avvio ad una posizione dominante in grado di ridurre in maniera sostanziale e durevole la concorrenza.

La data per l’acquisizione è stata fissata per il 29 marzo ed è subordinata all’erogazione effettiva del credito da parte di Unicredit, Deutsche Bank, Banca IMI e altri istituti di credito coinvolti nell'operazione. Non resta, a SNAI, che aspettare poco più di una decina di giorni.