Bingo online: il TAR dà ragione ad Assobingo

Bingo online: il TAR dà ragione ad Assobingo

Scritto il 12/02/10 - da Giacomo Gaggiotti Notizie

Fortunatamente il Governo Italiano ha deciso di rivedere completamente la normativa sul gioco online, decidendo di permettere agli operatori in possesso della licenza AAMS di offrire anche giochi come il bingo.

Per aiutarvi nella vostra scelta e per evitarvi di cadere nei tranelli delle sale illegali, CasinoOnline.it vi offre una lista aggiornata delle sale da bingo online legali in Italia.

Continua la contesa tra l'Amministrazione Pubblica e Assobingo e a farne le spese è Gioco Digitale. Assobingo ha infatti impugnato davanti al Tribunale Amministrativo Regionale del Lazio il decreto di AAMS che disciplina la modalità del gioco online, sulla base del quale Gioco Digitale aveva lanciato la prima offerta di bingo online del nostro paese.

Materia del contendere era la mancanza nel decreto di un collegamento tra  l'autorizzazione ad offrire il bingo online e l'appartenenza ad uno dei concessionari di licenze per bingo. 

Secondo Giovanni Caselli,Presidente di Assobingo, il bingo online cosi come era regolamentato avvantaggiava in maniera scorretta gli operatori che hanno più sale costringendo gli operatori minori ad aggregarsi ai circuiti altrui con il conseguente esborso di ingenti commissioni.

Esultante il commento di Caselli: "Da oggi tutti i siti che propongono il bingo online sono fuorilegge. Con enorme dispiacere chiediamo scusa a tutti i clienti del bingo online, che attratti da campagne pubblicitarie su giornali e radio a diffusione nazionale, si sono illusi che si potesse giocare al bingo online legittimamente."

Caselli conclude auspicando un accordo tra i concessionari di licenze di bingo e Gioco Digitale, per far ripartire velocemente il gioco online, con una formula che benefici tutti gli attori coinvolti.

Intanto i Monopoli di Stato hanno deciso di sospendere l'autorizzazione agli operatori che, a partire da fine dicembre, hanno offerto la tombola via internet ai propri clienti e AAMS si rivolgerà, nel più breve tempo possibile, al Consiglio di Stato per riformare la sentenza del Tar Lazio.

Gambling online, l'offerta è quasi completa

Dalle scommesse sportive al poker online, passando per il bingo, si allarga sempre di più l'offerta dei giochi virtuali disponibili in Italia. A questo punto manca solo un tassello fondamentale, l'ultimo, perché il mercato si possa definire completo: quello dei giochi da casinò online.

Attualmente in Italia si gioca già nei casinò online, ma nelle sale da gioco cosiddette .com, cioè quelle non soggette ad alcun controllo da parte dell'Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato. Sale, queste, che inoltre non pagano le tasse nel nostro paese, cosa che impedisce allo stato di introitare parecchio denaro. Ecco perché pare ormai solo questione di tempo prima che l'Italia dia il via libera anche ai casinò online.