Bingo, il gioco della tradizione italiana

Bingo, il gioco della tradizione italiana

Scritto il 20/11/09 - da Giacomo Gaggiotti Notizie

Il Bingo è un gioco simile alla italianissima tombola: è nato per questo, per far vivere agli scommettitori un'aria quasi familiare.

Il controllo del gioco è riservato allo stato, che lo esercita, a partire dal 2000, tramite i Monopoli di Stato.

Questi affidano in concessione l'esercizio del gioco a privati, i quali apportano gli investimenti necessari e gli strumenti imprenditoriali idonei. Nascono quindi così delle vere e proprie "sale Bingo".

La prima "sala Bingo" italiana è stata aperta nel novembre 2001 a Treviso: oggi se ne contano oltre 200 in tutta la Nazione. Il bingo, dunque, come la tombola, si basa sull'estrazione di novanta numeri che il pubblico in sala segna sulle cartelle in vendita all'ingresso della sala. Su ogni cartella sono riportati quindici numeri a caso: si trovano su tre righe da cinque numeri ciascuna.

Man mano che vengono estratti i numeri bisogna controllare se sono presenti tra quelli della propria scheda: la vittoria principale va a chi per primo urla "Bingo", che si porta a casa il premio maggiore, ma vince anche il primo che realizza un ambo, un terno, una quaterna e una cinquina sulla stessa fila.

Essenziale, in questo gioco, è proprio l'annuncio dell'avvenuta combinazione: questo vale solo nel caso della cinquina e del Bingo. Nel caso in cui lo scommettitore non segnali la propria realizzazione non ha diritto al premio; altrimenti la vincita gli viene corrisposta subito. Il pagamento può essere in contanti oppure, in caso di vincite superiori ai 500 euro, con assegno.

Ci sono inoltre altri premi paralleli: "superbingo" (assegnato in ogni partita al giocatore che completa la propria cartella entro i primi quaranta numeri estratti); "bingo oro", "bingo argento" e "bingo bronzo", assegnati in occasioni particolari segnalate dal concessionario a chi realizza il Bingo entro rispettivamente il 43esimo, il 46esimo e il 55esimo numero estratto.

Al giorno d'oggi, poi, è anche possibile giocare a bingo su internet su uno dei siti di bingo online italiani che offrono la possibilità di divertirsi giocando da casa e nel pieno rispetto della sicurezza delle leggi italiane.

Perché il bingo piace in Italia?

L'offerta di gioco in Italia cresce di anno in anno, eppure il bingo mantiene una sua solida e storica fetta di aficionados. Il motivo è radicato nella cultura italiana, di cui il bingo fa parte ormai da diverso tempo, essendo come detto molto simile ad un altro gioco molto amato nel nostro Paese, la tombola.

Inoltre, il bingo è un passatempo talmente facile che è adatto a tutte le tipologie di giocatori. Non serve essere esperti di gambling per giocare al bingo: basta semplicemente ascoltare il banditore che estrae i numeri ed essere pronti a segnarli sulla propria cartella, scattando con velocità quando si riesce a completare una combinazione vincente.