Attenzione: le Slots Online Potrebbero Non Partire Più

Attenzione: le Slots Online Potrebbero Non Partire Più

Scritto il 28/09/12 - da Morganti, Ana Notizie

Siamo alle solite. Non appena si tocca qualche rendita di posizione, i potenti di turno si scagliano contro chi potrebbe insidiare i propri guadagni.

Tempi bui per chi sperava in una fine 2012 all’insegna delle slots online: a quanto pare il “governo dei tecnici” si starebbe dimostrando talmente sensibile alla pressione della lobby delle newslot e delle videolottery da star valutando un possibile ritardo calcolato per la partenza dei nuovi giochi.

Prevista per il 3 di dicembre, infatti, la partenza delle slots online potrebbe esser presto rinviata a data da destinarsi fagocitata dagli interessi di chi, con l’introduzione dei giochi su Internet, teme di perdere le sue ricchissime rendite di posizione.

La paura sarebbe poi giustificata dalle cifre che il mercato del gioco online fa puntualmente registrare fuori dai confini del Paese, dove il mondo delle casino room virtuali attribuisce alle slot machine da sole una fetta in grado di arrivare a coprire fino al 60% dei guadagni.

ECCO COME SI GIOCA LA GUERRA DELL’ONLINE

Consapevoli di come l’arrivo delle slots all’interno delle piattaforme di casinò esistenti possa rappresentare un’occasione unica per far decollare un settore che – almeno fino ad oggi – è partito con un ritmo decisamente inferiore alle aspettative, le casino room già presenti in Italia con regolare licenza AAMS si dichiarano pronte ad una guerra lunga e silenziosa contro il gruppo di pressione rappresentato dai gestori di newslots e videolottery.

Il problema, però, è che le difficoltà dei casinò online – che nel 2012 hanno fatto registrare una perdita pari al 10% rispetto al 2011 – potrebbero scontrarsi contro una macchina perfetta fatta di pressioni costanti sui rappresentanti della politica e su quei Tribunali Amministrativi Regionali che, qualora dovessero decidere di prendere parte alla partita, potrebbero bloccare sine die la partenza del settore.

Come se il famigerato Decreto Balduzzi che, se approvato, darebbe uno strettissimo giro di vite alla visibilità delle sale bloccandone pressoché qualsiasi visibilità ed attività pubblicitaria (nonché la chiusura di siti come il nostro…), ora anche il potere di lobby tanto silenziose quanto pericolose si prepara a partire all’attacco di un settore, quello dei giochi, che sembra proprio non andare già a quei poteri forti che governano l’Italia.

SLOT ONLINE, IL FUTURO DELLE SALE .IT

Negare l'accesso alle slot machine online sarebbe comunque una mazzata tremenda non solo per i giocatori, che si vedrebbero costretti a rinunciare a un cardine delle sale virtuali, ma soprattutto per gli operatori, che confidavano nella possibilità di offrire quello che a conti fatti è il gioco più cliccato nel mondo.

Gran parte degli incassi dei casinò online esteri, infatti, arriva proprio dai giochi di slot online, che grazie alla loro semplicità e alla loro velocità (per fare una partita bastano anche pochi secondi) sono in grado di raggiungere una clientela vasta ed eterogenea.