Il poker italiano ha la sua regina

Il poker italiano ha la sua regina

Scritto il 12/01/10 - da Giacomo Gaggiotti Notizie

Non ha sicuramente la “faccia da poker” classica, quella che nell’immaginario comune è un po’ dura e sicuramente maschile. Al contrario, la faccia da poker di cui stiamo per parlare è quella di una donna, sorridente e rassicurante.

Ecco a voi Carmela Emozione, mamma, lavoratrice e…campionessa ai tavoli verdi: «Mi occupo di ristorazione e continuerò a farlo, ma quello del Texas Hold’Em è un passatempo piacevolissimo. Se poi vinco….tanto meglio!».

Umbra di origini napoletana, dopo una dura lotta che l'ha vista contrapposta ad altre 100 agguerrite giocatrici, la nostra connazionale si è diplomata campionessa italiana di poker vincendo la finalissima della Notte del Pokerclub Women 2010, svoltasi nell'esclusiva cornice del casinò di Campione d'Italia.

Una location che deve portare fortuna alla Emozione, poiché aveva già centrato in questa stessa sala da gioco la vittoria nel torneo satellite del novembre 2009. Ma c’è di più: il giorno dopo la finale vinta, aveva raccolto premi sostanziosi anche nel side event da 550 euro collegato alla Notte del Pokerclub.

La vittoria nell'evento televisivo, prodotto da 2Bcom per Sky Sport, ha garantito alla vincitrice del primo torneo open femminile mai realizzato in Italia un biglietto per la città del poker per eccellenza, Las Vegas. Un banco di prova importante per la Emozione, considerato che ai tavoli della “capitale dei tavoli verdi” siedono i più grandi nomi del poker femminile mondiale.

Ma da chi ha imparato tutti i segreti del poker Carmela Emozione? Dal giovanissimo figlio Angelo, fiero naturalmente di essere il grande maestro della madre. È lui che ha fatto nascere in Carmela la passione per il poker e l'ha allenata fino a che l'allieva non è stata capace di superarlo con risultati straordinari. Anche Angelo, naturalmente,  gioca a poker: è il suo passatempo preferito – quando non è impegnato sui libri di scuola – ed è sempre accanto alla madre quando lei gioca nei tornei più impegnativi.

La nostra campionessa, dunque, non fa che confermare il trend positivo del poker al femminile: una realtà senza dubbio in crescita, fatta di volti nuovi come quelli di Mary Mineo e Samantha Bentoglio, classificatesi rispettivamente seconda e terza alla finale di Campione. Dietro di loro, si è piazzata Cristina Quaranta, volto conosciuto della tv, a conferma del fatto che i vip hanno un’attrazione particolare verso le carte da poker.

Le donne che giocano stanno aumentando giorno dopo giorno e iniziano a essere molto temute anche dai colleghi uomini. Pensate che negli Stati Uniti si stanno diffondendo addirittura dei corsi e dei seminari che “svelano” agli uomini tutte le armi segrete usate dal “gentil sesso” ai tavoli verdi.

Dunque il poker si conferma disciplina sempre più amata, oltre che da persone di tutte le età, anche dalle donne. Le battaglie ai tavoli verdi, dunque, si annunciano sempre più avvincenti, grazie alle nuove “signore del poker”.